Una mamma timida su YT

Vita grama quella di una persona timida e insicura come me.

Per questo ho deciso di lanciare una sfida a me stessa. Quella di caricare video in cui ci sono io sul mio canale YouTube aperto nel 2008 ma mai usato se non per caricare video dei miei pets. Troppo timida per parlare e per esprimere i miei pensieri.

Quando si è timidi, ansiosi e paranoici ci si sente sempre un po’ stupidi in qualsiasi cosa si faccia. Ed io sono così stanca di sentirmi così.

Ora sono anche mamma e sento il bisogno di un cambiamento.

Ieri ho caricato il primo video ed è stato davvero difficile. Ne avrò registrati 46 prima di decidermi a sceglierne uno. Anche dopo tutte quelle registrazioni la mia ansia è palpabile.

Se volete seguirmi in questa sfida mi trovate qui : https://www.youtube.com/channel/UCvajOLwfWJp1L0w1DEV3Ahg?view_as=subscriber

 

I love shopping per il baby un po’ troppo

Dal settimo mese di gravidanza in poi la mia shopaholic addiction è andata via via peggiorando.

Tutta colpa di Amazon Prime, dei suoi maledetti sconti e della spedizione gratuita.

Ho 9 liste dei desideri. Tutte per Nora.

La lista di tutto ciò che ho comprato quest’anno è talmente lunga che mi sorprendo io stessa di non essere finita a vivere sotto a un ponte insieme a tutti i miei pacchetti.

Ma quante di queste cose sono state davvero necessarie? vediamolo insieme!

Iniziamo da Amazon.

  • Termometro digitale : inutile, non ha mai preso la temperatura corretta.
  • body “I listen to metal with my daddy” : mio marito la adora, messa poche Volte.
  • portaoggetti per auto : utile, nulla da dire.
  • tendina parasole : utile.
  • zaino fasciatoio : non lo ricomprerei.
  • rivestimento in spugna per ovetto : utile, lo abbiamo usato per un po’ di mesi.
  • zanzariera per ovetto : come sopra.
  • sacchetto sigilla pannolini : utilissimi, specie se si è in giro.
  • set biberon Mam : lo uso ancora. Per quello che costa un singolo biberon, questa è stata una super occasione.
  • mangiapannolini chicco : la mia salvezza.
  • cesto portabiancheria : mio fedele alleato.
  • copertina swaddle me : quella per fasciare i neonati, totalmente inutile.
  • telo anti pioggia : utile, non si nega.
  • scolabeiberon : non utilissimo, si poteva fare a meno di prenderlo.
  • spazzola pulisci biberon : ha fatto il suo dovere, poi l’ho buttata.
  • detergente biberon : abbastanza utile.
  • porta ciuccio fighissimo della suavinex : inutile perché mia figlia il ciuccio lo odia.
  • portabiberon termico tommee tippee : lo usiamo ancora per portare in giro le pappe.
  •  ciuccio di tutte le marche : inutili, li odia tutti.
  • borsa fasciatoio babybjorn : amo questa borsa perché diventa anche zaino.
  • termometro chicco per la vasca : usato all’inizio, ora mi fido del mio istinto.
  • ciuccio dove infilare la frutta : usato poco.
  • teli in mussola di cotone : li uso ancora per asciugarla, sono morbidissimi.
  • contenitori avent : li uso per congelare il brodo, ne vorrei mille e più.
  • copertina per marsupio BabyBjorn : usata tantissimo l’inverno scorso.
  • bicchierino con cannuccia che esce, della Munchkin : mi arriva mercoledì… tagliatemi le mani!!

L’elenco dei giocattoli è ugualmente lungo, ne farò un post a parte.

Idem per tutto ciò che ho comprato di persona nei negozi per bambini. Magari farò un post anche sulla bravura delle commesse nel convincere a prendere sempre la cosa più costosa, eheeh.

Un anno fa

Un anno fa mancava esattamente una settimana al parto e la futura bisnonna mi regalò questo bellissimo mazzo di fiori. Iniziò l’ultima settimana della mia vita da donna,quasi mamma-ma non ancora. L’ultima settimana da coppia, io e lui. L’ultima settimana da sola con me stessa. L’ultima settimana prima che la mia vita venisse completamente rivoluzionata. Una settimana che non dimenticherò mai.

Ho fatto il danno

Mamme ho fatto il danno.

Le ho tagliato la frangia.

In un colpo solo, tenendo l’esiguo ciuffetto tra le dita e zan, ho tagliato via un pezzo.

Un bel pezzo.

Ora sembra Jim Carrey in Scemo&piùScemo.

Prima sembrava Jim Carrey in Ace Ventura Missione Africa.

Quanto tempo ci metterà a ricrescere?

Nella foto sembra più in Missione Salva la Pianta.

 

Primo anno da mamma

Il mio primo anno da mamma sta per volgere al termine, quasi in concomitanza con la mia prima festa della mamma. Per la quale sono già tre giorni che vengo festeggiata da marito e figlia. Con tanto di regalo. Un bracciale con sopra scritto “sei la mamma migliore del mondo”. Mah, ho i miei dubbi sulla veridicità della frase ma l’impegno ce lo metto tutto, questo è vero.

Il regalo che mi faccio da sola, invece, è questo spazio da dedicare a me ma sopratutto a lei, questa piccola gnoma con la quale io stessa sono rinata. Questa piccola grande personcina che quando la guardo mi fa pensare : ma esisteva davvero una vita prima di te?

Questo primo anno sta per concludersi e sono pronta a tirar le somme di quella che è stata una folle corsa su una montagna russa fatta di marshmallow e zucchero filato.

I giorni sono stati lunghi ma i mesi sono volati via veloci. Giusto il tempo di scattar qualche foto che i momenti si sono trasformati in ricordi.

Le cose da dire sono tante, i soldi spesi pure. Per questo vorrei raccontare ciò che mi è stato utile da ciò che è stato solo uno spreco di denaro. Ciò che Nora ha gradito e cosa proprio non le è andato a genio. Dalle nanne alle pappe. Passando per la mia dipendenza da Amazon Prime.